Alessandro Guerrieri: "I miei meravigliosi fallimenti" - Cieloterradesign
menu

I talk di Cieloterradesign, Alessandro Guerriero: “I miei meravigliosi fallimenti”

Share:

Il fondatore di Alchimia nell’intervista via Skype a cura di Paolo Casicci

Abbiamo intervistato Alessandro Guerriero via Skype. In questi giorni di quarantena, che ribaltano le priorità e spingono a pensare, abbiamo chiesto al designer e artista, impegnato negli ultimi anni in progetti sociali con Pane quotidiano e Sacra famiglia, di raccontarci il suo tempo sospeso tra bilanci e previsioni per il futuro.

Chi è Alessandro Guerriero

Alessandro Guerriero fonda nel 1976 Alchimia, uno dei gruppi più vitali nell’evoluzione del design italiano di post-avanguardia. Nel 1982 riceve il “Compasso d’Oro” per la ricerca nel design. Nel 1987 progetta e fonda Domus Academy, scuola post universitaria di Industrial e Fashion Design. Nel 1985 fa nascere a Ravenna Futurarium, laboratorio didattico,dove il progetto ruota attorno alla dissolvenza delle discipline. Nel 1998 edita OLLO rivista senza messaggio. Alla fine del 1996, dopo aver aperto il nuovo atelier “Radiosity” con Alberto Biagetti inizia il progetto del nuovo Museo Benetton con Oliviero Toscani mentre quest’anno ha progettato una piccolà città vicino a Roma dopo la casa della Felicità per la famiglia Alessi a Omegna; la Torre Civica di Gibellina.

GUARDA L’INTERVISTA AD ALESSANDRO GUERRIERO