Ludovica Proietti

Ho studiato architettura perché mi piace costruire e progettare. Ho studiato design perché bisogna essere capaci di pensare “dal cucchiaio alla città”. Poi ho cominciato a fare ricerca perché senza sapere il passato non si può immaginare un futuro, e a scrivere delle mie ricerche perché sono sempre stata attratta dalle parole, da come arricchiscano i contenuti ed esaltino le loro intenzioni. Amo il progetto perché e quando racconta una storia. Dopo un tirocinio con Domitilla Dardi, da cui ho appreso come una spugna, mi è stato proposto di insegnare. Dunque, oltre a progettare, insegno Storia del Design e Storia dell’Architettura Contemporanea a Roma, organizzo talk ed eventi sul design, e a mia volta imparo da chi ho intorno voracemente, senza smettere di aizzare il fuoco della curiosità, fuori e dentro il design. Perché, parafrasando il maestro Achille Castiglioni, senza curiosità, in questo mondo,
dimentichiamoci che si possa raggiungere qualche obiettivo.

Articoli di Ludovica Proietti (10)