Camille Walala, il design psichedelico conquista Brooklyn | CTD
menu

21 maggio 2018

Camille Walala, il design psichedelico conquista Brooklyn

Share:
Camille-Walala-a-Brooklyn

L’ultima opera dell’artista: grafica in stile Memphis sulla facciata di un edificio di sette piani

È a New York l’ultima opera di Camille Walala, l’urban designer di origine francese che dopo avere dato un volto nuovo a strade, edifici, banche, locali e piazze in mezzo mondo, pianta ora la sua bandiera coloratissima a Industry City, il quartiere sud di Brooklyn che anche quest’anno ospita NYCxDesign, la settimana del design nella Grande Mela.

Camille-Walala-a-Brooklyn

Camille Walala a Brooklyn

Il tratto di Camille Walala è inconfondibile: un segno optical e psichedelico che mischia suggestioni diverse, dal movimento Memphis ai colori della tribù Ndebele del Sud Africa fino all’arte di Victor Vasarely. Anche per questo definire semplicemente Walala una street artist è riduttivo.

Camille-Walala-a-Brooklyn

Camille Walala a Brooklyn

Quello realizzato a Brooklyn è il murale di maggiore estensione firmato finora dalla graphic designer, un artwork che si sviluppa lungo i sette piani di un ex edificio industriale. “Mi sono ispirata proprio all’architettura della costruzione” spiega la designer, “la ripetizione delle finestre mi ha suggerito come procedere, con una tavolozza che il tramonto esalta”.

L’artwork, commissionato da WantedDesign che cura la rassegna newyorchese, è realizzato con una palette che va dal rosa al giallo passando per il rosso e il blu. I colori rimarcano i contorni delle finestre e in qualche modo le riconfigurano, diventando un’icona potente che rimanda alla creatività ospite dell’edificio nei giorni della rassegna e nel resto dell’anno. Per il murale, Camille Walala e il suo team hanno collaborato con lo studio Evergreene Architectural Arts.

Camille-Walala-a-Brooklyn

Camille Walala a Brooklyn

Ma chi è Camille Walala? Nata in Provenza, la creativa ha trovato l’humus che le interessava per crescere artisticamente in Inghilterra, a Londra in particolare. Laureata all’Università di Brighton nel 2009, ha iniziato ad allestire tappezzando le strade alla moda di Shoreditch, nella capitale inglese. Il suo tratto trasforma l’installazione grafica in un tutt’uno con l’ambiente: un marchio che l’ha fatta arrivare in breve ad esporre ed allestire a Parigi, Hong Kong, Cleveland.

Camille-Walala-a-Brooklyn

Camille Walala a Brooklyn

La passione per Memphis ed Ettore Sottsass le è stata trasmessa dal padre, architetto. Due anni fa ha collaborato alla campagna pubblicitaria di Armani e al decor degli uffici di Facebook e Converse.