Caserta, la casa come una scenografia | CieloTerraDesign
menu

Caserta, la casa come una scenografia

Share:

Vintage e ironia nel progetto di un architetto che è anche uomo di teatro

Antonio Buonocore è un architetto casertano, classe 1981, che alla progettazione di interni alterna il lavoro di scenografia teatrale nella compagnia Mutamenti/Teatro Civico 14, di cui è anche socio. Coltiva inoltre la passione per la scultura, realizzando opere in ferro per mostre e installazioni.

Il progetto III 2014, per un’abitazione privata a Caserta, è stato realizzato con Alessia Guardascione e risente, in positivo, dei molteplici interessi del designer. Buonocore e Guardascione hanno invertito zona notte e zona giorno: quest’ultima è stata spostata sul lato sud, verso la strada principale. Il soggiorno è frazionato in due ambienti tramite una libreria aperta con struttura in ferro, ripiani in legno e pannelli in plexiglass. Il plexiglass è stato utilizzato anche per rivestire i pannelli in legno della cucina.

Alcune pareti sono evidenziate con strisce di colore. Sono stati realizzati molti piccoli interventi estetici e funzionali suggeriti dalla quotidianità. E’ stato posato un parquet di tipo industriale in tutta la casa, ad eccezione del bagno. Decori e oggetti vintage arricchisono l’ambiente, aumentandone l’impatto scenografico.