C'è una strada nel bosco | CieloTerraDesign
menu
Paolo Casicci

20 giugno 2017

C’è una strada nel bosco

Share:

A Copenaghen il percorso aereo che consente di ammirare gli alberi secolari dall’alto

di Isabella Clara Sciacca

 

Un passerella che permette per la prima volta di vedere la foresta dalle cime delle sue fronde, un corridoio che si sviluppa come un nastro sinuoso attorno ai giganti della natura e fa sì che tutti, senza limiti di età o di abilità fisiche, possano accostarsi alle imponenti fronde di alberi secolari, altrimenti inaccessibili.

Lo studio architettonico danese Effekt ha disegnato il progetto, con realizzazione nel 2018, di una passerella lunga 600 metri, all’altezza delle fronde degli alberi nella foresta di Haslev, in Danimarca.

Il progetto nasce su commissione dell’Adventure Camp, un parco avventura situato a Glisselfeld Kloster, a sud di Copenaghen, e sarà la più recente attrazione del campo divertimenti, che ospita diverse strutture sportive, come quelle che consentono l’arrampicata sugli alberi o come le teleferiche a 25 metri di altezza.

Con una struttura a forma di clessidra, la torre di osservazione alta 45 m sarà circondata da uno scheletro reticolato di acciaio. Progettata per fornire un supporto strutturale alla costruzione e nel contempo per minimizzare qualsiasi ostruzione alla vista della foresta circostante, la torre è caratterizzata da sobrietà delle linee e dei colori, che riprendono quelli naturali dell’ambiente circostante. D’altro canto la stessa località di Glisselfeld Klosters Skove presenta un panorama particolarmente interessante per una regione pianeggiante com’è quella in cui si trova, definito com’è da colline e numerosi laghi e alture.

La base e la corona della torre sono larghe sia per offrire supporto strutturale, che per consentire un più stretto contatto con le fronde della foresta.

Il percorso si snoda attraverso una passerella aerea elicoidale che ha inizio al piano terra, per poi condurre il visitatore a un ponte a due livelli e che, successivamente, superata la prima rampa, diventa piano all’altezza di un corridoio elevato che attraversa le fronde della foresta. Alla fine di questo cammino aereo il visitatore arriva nella rampa a spirale del tredicesimo livello della torre di osservazione, che termina nella piattaforma con vista a 360° al di sopra delle cime degli alberi.

Una simile struttura era stata creata da Tetsuo Kondo Architects e da Marks Barfield Architects che hanno realizzato un percorso sopraelevato attraverso gli alberi a Kew Gardens a Londra.

La passeggiata è divisa in due sezioni con una parte più alta che attraversa l’area della foresta più vecchia mentre il lato più basso è quello che porta ad esplorare alberi e arbusti più giovani.

Tutto il sentiero è completamente accessibile, dal momento che sale morbidamente verso l’alto, e presenta diversi elementi di arredo, inclusi una tribuna, una voliera e dei ponti che rendono l’esperienza più diversificata e piena di punti di vista inusuali.