Il Gazometro per bracciale. I gioielli d'architettura di Co. Ro. Jewels | CieloTerraDesign
menu
Sarah Amari

16 Aprile 2021

Il Gazometro per bracciale. I gioielli d’architettura di Co. Ro. Jewels

Share:

Dall’antica tecnica della cera persa alla stampa 3D, le collezioni di Giulia Giannini e Costanza De Cecco, fondatrici dell’atelier romano del gioiello

Il Pantheon, casa Malaparte, il Guggenheim di New York, Notre-Dame de Paris: sono tutte icone dell’architettura dalla forte presenza nel nostro immaginario. E se ci dicessero che le possiamo indossare, queste architetture?

Architecture prêt-à-porter, cosi amano definire le loro creazioni Giulia Giannini e Costanza De Cecco, fondatrici di Co.Ro. Jewels, un atelier che dal 2012 trasforma le architetture in gioielli. 

A due passi da Piazza Navona, la boutique in via della Scrofa a Roma racconta la storia di una sorellanza che ha unito la passione per il gioiello agli studi di architettura ideando un brand unico nel suo genere. La sede, interamente progettata da Giannini e De Cecco, immerge il cliente in un mare blu dalle pareti al soffitto, mentre l’acciaio nelle vetrine e del lampadario richiama la doratura dei gioielli. Ne deriva un micromondo che disegna geografie inedite, che accosta gioielli ispirati a architetture fisicamente lontanissime tra loro e qui riunite in preziosi metri quadri. 

“Ci siamo conosciute tra i banchi di scuola, la nostra è un’amicizia lunghissima nata tra le mura del Collegio Romano, lo storico liceo Visconti, da cui nasce Co.Ro”.

Il design di questi gioielli è una produzione artigianale basata sull’antichissima tecnica della cera persa, che poi diviene la base per la fusione in argento dalla quale prendono vita gioielli decisamente contemporanei. 

“All’interno della stessa collezione ci sono più anime, tra tradizione e sperimentazione. Oltre alla tecnica della cera persa, ci stiamo anche orientando all’utilizzo della stampa 3D”.

La Roma del Pantheon e quella di Nervi

Continua fonte di ispirazione per Co.Ro. è Roma, in particolare l’architettura barocca, quella dall’indole più teatrale del Borromini. Anche la Roma antica e quella moderna o razionalista si riconoscono nei gioielli ispirati al Pantheon, agli acquedotti romani, alle architetture di Pier Luigi Nervi, al Palazzo della Civiltà Italiana senza escludere l’architettura industriale dei Gasometri e delle Gru del quartiere Ostiense.

La Capri di Malaparte e la Venezia di Peggy Guggenheim

Oltre a Roma, anche Venezia, Londra e l’Oriente si ritrovano in diversi modelli o intere collezioni, come per esempio Mediterranea con l’iconico anello ispirato a villa Malaparte a Capri, o Tokyo, che definisce gioielli molto lineari e geometrici in una relazione quasi Zen tra l’elemento sferico della perla, linee e punti.

Le creazioni di Co.Ro. raccontano storie a chi le indossa, come per esempio il bracciale Ca’ d’Oro che rappresenta la facciata dello storico palazzo sul Canal Grande a Venezia e reca impressa una frase da Morte a Venezia di Thomas Mann: “Il viaggiatore guardava, e il cuore si struggeva”. Proprio la forma di un occhio si ritrova nella sezione allungata del gioiello, come a riprodurre lo sguardo sulla bellezza potente e prepotente della città.

La frase celebre tratta dalle Memorie di Adriano, “Mi sentivo responsabile della bellezza del mondo”, è incisa in un anello della linea Acquedotti Romani, mentre un altro anello ripropone la celebre porta di ingresso del Museo Peggy Guggenheim di Venezia, dell’artista americana Claire Falkenstein, che svela due piccole gondole all’interno del gioiello stesso.

Non solo edifici e monumenti iconici, ma anche intere tipologie architettoniche come le scale sono state motivo di studio e reinterpretazione. Alcune sono diventate anelli, altre bracciali o orecchini, come per esempio la scalinata di Piazza di Spagna a Roma  o le scale del Palazzo Rosso di Genova di Franco Albini o la scala elicoidale di Palazzo Barberini del Bernini. Tutti esempi perfetti di un’armonia delle forme che parte da lontano e, reinterpretata, atterra sui nostri corpi per generare nuova bellezza.  

Scarica il Media Kit

Il tuo webmagazine sul design e l'architettura. Raccontiamo storie che arrivano da sentieri poco battuti. Offriamo visioni laterali su personaggi e temi d’attualità

Download

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Dichiaro di aver letto ed accettato l'informativa sul trattamento dei dati personali
X
iscriviti alla newsletter