Colori e texture, i trend del 2017 | CieloTerraDesign
menu

Colori e texture, i trend del 2017

Share:

Combinazioni ardite e suggestioni tropicali per le ultime novità dell’interior

A qualche giorno dalla conclusione della Milano Design Week, è possibile tirare le somme sulle tendenze dei prossimi mesi in fatto di colori per la casa e l’arredamento.

Sicuramente si fa avanti un uso sofisticato del colore, che vede la nascita di nuovi trend cromatici così come l’utilizzo di tinte già di moda l’anno scorso in abbinamento a nuove tonalità.

Il rosa cipria, già protagonista del 2016, si trova accanto ad un acceso verde smeraldo, il blu cobalto viene contaminato da rosso e grigio, per dare vita ad una colore comunque energico ma meno intenso.

Abbiamo anche apprezzato gli abbinamenti insoliti, quasi di ispirazione anni ’50, che vedono protagoniste le tinte spente e polverose. I gialli virano all’ocra, i blu volgono al petrolio. Voglia di sperimentare nuove, inusuali, combinazioni, quindi, ancor più che di creare nuove palette; la parola d’ordine è stupire.

Combinazioni originali e colpi di scena anche nell’allestimento the Visit a Brera a cura di Dimore Studio. In un’ambiente rarefatto in cui il rosa cipria fa da fil rouge a tutto l’appartamento, arredi vintage, abilmente reinterpretati, si succedono senza soluzione di continuità ad accessori dai materiali moderni e dall’estetica nostalgica, viceversa linee prettamente contemporanee si alternano a pezzi storici di design, in un decor elaborato ma mai soffocante e molto evocativo.

L’atto intimo dell’ospitare diventa un viaggio suggestivo attraverso il tempo e le forme, in cui gli abbinamenti “difficili” trovano una felice realizzazione.

Un altro trend da tenere d’occhio per il 2017 riguarda i tessuti. A farla da padrone in questo caso è senza ombra di dubbio la microtexture e il micro forato che troviamo al salone in tutti i materiali possibili, dalle plastiche ai metalli, perché utilizzato tantissimo sia che negli arredi che negli allestimenti.

Anche qui si vuole stupire, si crea una regola per poi infrangerla, si dà forma ad una texture per poi scombinarla, inserendo un colore di rottura o un elemento discordante o, addirittura, una seconda texture. Sedie e sgabelli sopratutto, fatti in tubolare arricciato, per creare un gioco di vuoti e pieni, di presenza e assenza, di trasparenza e opacità.

Grande successo anche per il texure tropical, sia per quanto riguarda le carte da parati che per i tessili. Dai variopinti pappagalli alla lussureggiante vegetazione amazzonica le tendenze per il 2017 confermano il grande desiderio di dare libero sfogo alla fantasia e di circondarsi di natura. Così Vito Nesta realizza per la Devon&Devon la sua prima collezione di carte da parati, realizzata in collaborazione con le designer Francesca GrecoNina Farré, creata specificamente per creare degli ambienti bagno e living ad altissimo livello di decor.