Da Ikea & Tom Dixon all'artigianato, la Svezia alla Milano Design Week | CieloTerraDesign
menu

Da Ikea & Tom Dixon all’artigianato, la Svezia alla Milano Design Week

Share:

L’offerta dei brand scandinavi, a partire da un’accoppiata attesissima

 

Anche quest’anno la Svezia sarà presente alla Design Week milanese, dove è pronta a schierare il meglio della produzione nazionale contemporanea, partendo dai grandi marchi per finire alle realtà più piccole e in ascesa.

Dice Michael Persson Gripkow, project manager dello Swedish Design Moves, programma di promozione della creatività del Paese scandinavo all’estero: “Il design in Svezia ha una storia fortemente legata al patrimonio rurale e agli ideali sociali del paese, e non si limita solo all’essenziale minimalismo contemporaneo per cui è celebre. Infatti, l’essenza del design svedese è l’uguaglianza, mentre la creatività è alla base delle soluzioni”.

Già: in questi ultimi anni, la creatività del design svedesi si esprime non solo con le contaminazioni internazionali, ma anche con un ritorno alla produzione locale, artigianale. Piccole aziende stanno dando luogo ad un vero e proprio rinascimento, realizzando i propri prodotti su piccola scala ovunque in Svezia. Un fenomeno che sta tenendo alti i fatturati del comparto in tutto il Paese.

Ma dove possiamo trovare il design svedese alla Milano Design Week?

Innanzitutto al festival Ikea a Lambrate,  intitolato Let’s make room for life. L’appuntamento è presso l’Officina Ventura 14, dove saranno esposte sei collezioni frutto delle nuove collaborazioni del brand con i designer danesi di Hay, col britannico Tom Dixon e con Home Smart.

Tutto ruoterà intorno al soggiorno, concepito come la stanza col più alto valore “sociale”: “Per molte persone, il soggiorno è la stanza più importante della casa” dice Marcus Engman, design manager di Ikea. “È un ambiente pubblico e personale allo stesso tempo, dove puoi mostrare chi sei e chi vorresti essere. Ma le funzioni e i mobili di cui le persone hanno bisogno in soggiorno stanno rapidamente cambiando. Siamo un’azienda curiosa ed è il nostro lavoro accettare la sfida posta da queste nuove esigenze e ridefinire il soggiorno”.

Installazioni, laboratori e interviste ruoteranno dunque attorno a questo tema. Delaktig invece, al Multiplex presso il Teatro Manzoni, è frutto della collaborazione tra Ikea e Tom Dixon. Si tratta dell’attesissimo divano modulare che può allargarsi in base al numero di persone che deve accogliere, fino a includere addirittura una culla.

L’azienda scandinava presenterà un festival del cinema dove saranno illustrate le ispirazioni dietro la nascita del progetto che mette in discussione il tradizionale concetto di comfort, presentando al pubblico, nella stessa occasione, la piattaforma open source.

Per quanto riguarda gli altri marchi, Bolon presenterà al Fuorisalone nuove idee per la pavimentazione, frutto della sinergia con Cappellini. Hästens, produttore di letti dal 1852 e celebre per il motivo a scacchi blu e bianchi, farà un importante annuncio sul suo brand, mentre Blå Station per i complementi d’arredo, Zero e Ateljé Lyktan per le lampade e Kasthall per i tappeti lanceranno in diversi showroom milanesi i loro ultimissimi modelli. Offecct inaugurerà una sede espositiva permanente sui Navigli, all’interno della quale verranno esposti nuovi prodotti, tra cui Phoenix (eccellente esempio di prodotto sostenibile al 100%), di Luca Nichetto, svedese di adozione.

Ci sarà spazio anche, a Ventura Centrale, per un’installazione frutto della collaborazione tra Nichetto e Byredo Perfume di Ben Gorham con la partecipazione di Salviati, produttore di vetri di Murano dal 1859.

Imperdibile anche Armour mon Amour, di Färg & Blanche in collaborazione con Bolon: queste installazioni altamente innovative presentano elementi in legno e alluminio cuciti tra loro e saranno esposte al Teatro Arsenale. Altra tappa irrinunciabile via Lanzone 7, dove sarà possibile ammirare l’opera di otto ex studenti del Beckmans College of Design di Stoccolma.

Altre scuole svedesi troveranno spazio a Ventura Lambrate, accanto a lavori di istituti internazionali, tra cui University of Gothenburg, University of Gävle e Lund University.Sempre Ventura Lambrate ospiterà Beyond Local esposizione del designer industriale Anna Gudmundsdottir, che esporrà una selezione di articoli casalinghi quotidiani usa e getta, creati con produttori locali della Svezia meridionale.

Altri nomi di fama mondiale, tra cui Monica Förster, Folkform e Front, saranno presenti in tutta Milano. Il prodotto della collaborazione decennale tra gli architetti dello studio Claesson Koivisto Rune e Arflex, produttore italiano di complementi d’arredo, sarà presentato allo showroom Arflex, accanto a Smaller Objects, marchio personale del trio di architetti.

Form Us With Love, tra gli studi di design più prolifici della Svezia, condurrà laboratori sulla creazione di prototipi allo Studio Monzini Raboni, nel distretto 5vie. Collaborano a Prototypa Clara von Zweigbergk, Beckmans College e Wingårdhs Architects.

Al Salone sarà invece allestita Swedish Design Goes Milan, esposizione di 18 designer e aziende di design organizzata su iniziativa di Business Sweden e a cura di White Architects che comprende una speciale ‘mingle lounge’ all’interno della quale troveranno spazio articoli di artigianato, design e moda prodotti su piccola scala, fino a esempi di architettura svedese su larga scala.

Lo stand dello studio Architects Sweden organizzerà forum e dibattiti e proietterà, al Teatro Arsenale, Woodland, un film appositamente commissionato per esaltare la versatilità e la bellezza del legno. Altri brand svedesi, tra cui Karl Andersson & Söner, Bolon, Swedese, Lammhults, Örsjö, String e Blond Belysning, presenteranno nuove opere ai loro rispettivi stand.

Per celebrare i 20 anni del Salone Satellite, il curatore Beppe Finessi allestirà alla Fabbrica del Vapore una retrospettiva di alcuni dei migliori giovani designer la cui carriera ha avuto inizio proprio al Salone Satellite. Tra questi, figurano gli svedesi Mia Cullin, Daniel Enoksson, Folkform, Färg&Blanche, Louise Hederström, Lucas Hinnerud e Stefan Holm.

Una mappa dello Swedish Design Moves conduce i visitatori attraverso i principali eventi svedesi organizzati a Milano in occasione del Salone del Mobile e del Fuorisalone 2017. Le mappe sono disponibili al Teatro Arsenale e presso altri distributori indicati al  sito: www.swedishdesignmoves.com.