Il design giovane? Il migliore, Secondome... | CieloTerraDesign
menu

Il design giovane? Il migliore, Secondome…

Share:

Il Fuorisalone della romana Claudia Pignatale, tra sperimentazione e aperitivi al chiosco Mentana

Claudia Pignatale è l’anima di Secondome, la galleria romana di design che ha da poco celebrato i dieci anni di vita e che è presente con allestimenti di successo anche alle design week milanesi, nel distretto 5Vie che sembra fatto apposta per esaltare il fil rouge delle sue collettive, in cui contemporaneità e alta manifattura si fondono. Pignatale e Secondome puntano sui creativi giovani, come sulla scelta di materiali e soluzioni inedite, anche ardite. Un esempio sorprendente è stata la collezione di design realizzata partendo da un oggetto desueto come la cloche, reinterpretato nelle chiavi più disparate.

Partiamo da te: come hai scelto i creativi per l’allestimento alle 5Vie?

“Mi piace organizzare mostre collettive, e questa è la più apparentemente dissonante di tutte. La mostra si chiama Unplugged. E’ realizzata interamente a mano in Italia con materiali unici e tecniche innovative”.

Che cosa ti aspetti in generale da questa Milano Design week, non solo per quanto riguarda te?

“Ho letto finalmente di tanti protagonisti italiani giovani, era ora! Mi aspetto molti prodotti artigianali, stiamo riscoprendo la nostra maggiore qualità: il saper fare”.

Salone o Fuorisalone, dove non mancare?

“Fuorisalone: meno ortodosso, più ricercato”.

Due nomi da seguire?

Sara Ricciardi e Millim Studio“.

Descrivici la tua giornata tipo alla Design week: sveglia a che ora, pranzo e cena…

“Sveglia alle 8, pasti frugali, cerco di non saltare il pranzo ché la cena è un incognita, a letto prima o poi ci arrivo”.

Due locali che consigli per colazione, aperitivo, cena?

“Non sono milanese… però ti dico dei posti poco modaioli ma buoni dove vado spesso. Colazione da Pandenus, aperitivo al chiosco Mentana a piazza Mentana. E poi, un posto informale ma molto milanese, e buono: Al Mattarel“.

La più grande scoperta che hai fatto al Salone o al Fuorisalone, anche umana?

“Il club di Padiglione Italia nel 2012. Nel 2013 ho scelto di produrre io la loro mostra, ora sono tutti più o meno lanciatissimi. E’ stata una bellissima esperienza!”.

L’oggetto più bello che hai acquistato alle design week milanesi?

“Una casetta di De Lucchi“.