Fiam, mini Ghost all'asta per i bimbi di Cascia | CieloTerraDesign
menu
Roberto Clever

22 giugno 2017

Fiam, mini Ghost all’asta per i bimbi di Cascia

Share:

Da Marcel Wanders a Iosa Ghini, dieci designer rivisitano la poltrona iconica per beneficenza

Trent’anni di eccellenza nel mondo del design e, adesso, anche una missione solidale. Era il 1987 quando Fiam, il marchio del made in Italy noto in tutto il mondo per il particolare know-how nella curvatura del vetro, editava la prima poltrona Ghost firmata da Cini Boeri, destinata alla ribalta del MoMa di New York.

Trent’anni dopo, Fiam festeggia e manda all’asta trentasette mini-Ghost firmate dai designer che collaborano con l’azienda marchigiana utilizzando i colori indicati da Cini Boeri per questa riedizione benefica. L’obiettivo è infatti finanziare con le somme raccolte – base d’asta di mille euro per ogni esemplare largo 17,5 cm, profondo 15,5 e alto alto 11 – la Fondazione Rava NPH Italia Onlus, per contribuire alla ricostruzione di una scuola media e permettere ai bambini di Cascia, comune terremotato dell’Umbria, di riprendere gli studi in una struttura adeguata.

Massimo Iosa Ghini ha immaginato la poltrona iconica come attraversata da correnti liquide e l’ha ribattezzata Ghost Fluidi. Marcel Wanders l’ha chiazzata di viola e chiamata One Minute. Valerio Cometti l’ha trasformata in una Racing Ghost da corsa. E così via con altri sette designer: Nicola De Ponti (Imprinting), Dainellistudio (Layer), Bartoli Design (Happy Clouds), Archirivolto (Il falco), Angelo Cortesi (Volano gli angeli), Roberto Giacomucci (Toccata e fuga) e Satyendra Pakhalé (Memory What a Joy).

Il 15 giugno scorso, Fiam ha anche organizzato una cena di beneficenza il cui ricavato, 70 mila euro, sono andati anche in questo caso alla Fondazione Rava N.P.H. “C’è ancora tanto da fare e insieme si può fare tanto ” dice il ceo di Fiam, Daniele Livi, “per questo abbiamo organizzato, con il prezioso supporto dei partner Biesse Group e Fondazione Mediolanum, una serata speciale per aiutare le popolazioni terremotate del centro Italia. E’ stato un grande risultato poiché sono stati raccolti 70 mila euro interamente devoluti a Fondazione Rava NPH Italia Onlus, per contribuire alla ricostruzione di una scuola media e permettere ai bambini di Cascia di riprendere gli studi in una struttura adeguata”.

Di ciascuna mini Ghost sono stati realizzati due esemplari, visto che una metà andrà a far parte della collezione permanente del museo privato del vetro di Fiam Italia, l’atra sarà all’asta in tre tranche: la prima fino al 26 Giugno, la seconda fino al 14 Luglio, l’ultima dal 17 Luglio al 4 Agosto.