Fili e circuiti a vista? Sì, grazie, con UMproject | CieloTerraDesign
menu

Fili e circuiti a vista? Sì, grazie, con UMproject

Share:

Così un brand di New York trasforma gli impianti in soluzione di decor

 

Fili che corrono lungo le pareti e il soffitto? Sì, grazie. C’è una soluzione nuova, nel mondo dell’interior design, che anziché nascondere e incassare cavi, circuiti e interruttori punta a metterli in mostra in una inedita chiave di decor, rovesciando l’estetica convenzionale. L’idea arriva da New York e l’ha realizzata UM project (acronimo in inglese di utente e creatore), in collaborazione con il brand di parati Flavor Paper, specializzato in carte aromatiche

Il progetto, presentato all’ultima fiera del design di New York, si chiama Connect, perché letteralmente mette in connessione impianti audio e di illuminazione in circuiti che restano, appunto, a vista, sposandosi con i pattern dei parati in maniera suggestiva.

Connect mette in circuito una lampada, un ventilatore, un altoparlante, una scatola chiara e uno specchio a cerniera, azionabili toccando i puntini di rame sul muro. Dal funzionamento di Connect è chiara anche la componente giocosa del progetto, che unisce 2D e 3D design per creare un’esperienza immersiva. Se aggiungiamo che la carta da parati usata è aromatica, le potenzialità di Connect aumentano, visto che i pattern scelti possono essere funzionali alle fragranze diffuse, dando vita a un vero e proprio progetto di arredo in cui tutti i cinque sensi sono coinvolti pienamente.

I circuiti sono innescati da rilievi circolari sensibili al tatto. Altri elementi interattivi, come un tubo di rame perforato poggiato su un supporto, serve, se rimosso, a interrompere il flusso di elettricità.

La formula che mette insieme i fili a vista è definita connective ink – inchiostro connettivo – e, come spiegano da UM project, non è una novità assoluta nel mondo degli interior. La novità è, semmai, che in questo caso l’inchiostro connettivo unisce i singoli device e oggetti in un solo circuito orchestrato dall’uomo.

Gli elementi modulari di Connect sono previsti in diversi colori, modelli e dispositivi, in modo da poter essere adatti ad ambienti diversi. Sullo sfondo, domina il millennial pink tanto di moda anche all’ultima Milano design week.