Fortunato, il vassoio che cita Depero e omaggia la Sicilia - CTD
menu

Fortunato, il vassoio girevole che cita Depero e celebra la Sicilia

Share:

Da Gabriele D’Angelo per Zag Design un pezzo semplice ed evocativo

Un pezzo che è insieme un omaggio a un maestro e a una terra, la Sicilia, fonte d’ispirazione continua per il design e i designer.

fortunato-vassoio-gabriele_dangelo-zag

 

Parliamo di Fortunato, il vassoio girevole di Gabriele D’Angelo per Zag Design. Un oggetto che nella sua semplicità contiene diverse chiavi di lettura e suggestioni: dalla ruota del carretto alla ruota della fortuna dei tarocchi siciliani fino, appunto, alle illustrazioni di Fortunato Depero. Il decoro riportato sul vassoio proviene infatti da un disegno in cui il creativo, anello di congiunzione tra arte, artigianato e nascente design italiano, reinterpretava alcuni motivi tipici della Sicilia.

fortunato-vassoio-gabriele_dangelo-zag

“Depero – dice D’Angelo – è stato uno dei protagonisti della comunicazione grafica italiana dei primi del Novecento, ma anche uno dei primi precursori del rapporto tra artigianato e design”.

fortunato-vassoio-gabriele_dangelo-zag

Un pezzo semplice, evocativo, all’insegna della citazione.

Gabriele D’Angelo appartiene alla generazione di designer siciliani che sta rivitalizzando la cultura del progetto nell’Isola. Come ha raccontato lui stesso a Virginio Briatore in un pezzo sulle sue collezioni per l’azienda Trame, dopo la laurea magistrale in Design all’Università di Firenze, D’Angelo è rientrato in Sicilia perché “le mie ispirazioni provengono tutte da qui, dalla materia di questi posti, dal patrimonio iconografico, dalle architetture e dagli stili che qui si perpetuano e mischiano da secoli. Il mio modo di progettare tende a sintetizzare questi stimoli e a rendere i miei progetti ‘leggeri’, semplici e funzionali, cercando di non aggiungere a essi più del necessario”.

 

fortunato-vassoio-gabriele_dangelo-zag

L’anno scorso, partendo da un’idea di Riccardo Ferrantelli, titolare dell’omonima falegnameria attiva ad Alcamo dal 1930, D’Angelo aveva sviluppato il brand Trame Siciliane: una collezione di taglieri che reinterpretano alcuni classici legati all’iconografia siciliana e al suo folclore, usati anche per servire con grazia e cultura le nuove estetiche del cibo. Pregevole, per fattura e concetto, la piccola collezione di mobili contenitori, realizzati sempre dalla storica falegnameria, che utilizzano in gran parte legni di recupero ed esprimono nuovi pensieri d’arredo.