Greg Jager, post graffiti italiani d’autore ad Atene

Natura razionale, l’opera del visual artist che dialoga con l’architettura Bandiera greca, urban art italiana. Conosciamo Greg Jager, visual artist romano, perché ha raccontato qui su Cieloterradesign l’evoluzione dei graffiti: un’arte che da qualche anno ha preso sempre più insistentemente a dialogare con l’architettura. E un dialogo con l’architettura è anche Natura razionale, l’artwork che Greg ha realizzato per l’Athens Street Art Festival nella capitale greca, un progetto nato con l’obiettivo di valorizzare e supportare la creatività europea nell’ambito dell’urban art. Il murale è all’interno della scuola pubblica 6o Gimnasio Nikeas Giorgos Seferis. Per l’occasione l’artista ha realizzato un artwork su una facciata cieca di 12×8 metri. Iridescenze che sfumano dal rosso al blu al nero e innesti grafici minimali sono da sempre i tratti più caratterizzanti dei lavori dell’artista, che qui interagiscono con una folta vegetazione che si contrappone al segno geometrico e matematico dell’artista, proprio ad evidenziare il rapporto spesso brutale tra architettura e ambiente. “Questo lavoro è il risultato di un lungo studio dell’architettura con la quale mi sono confrontato” spiega Greg Jager. “La superficie presenta infatti un unico punto di vista in cui l’architettura interagisce con la folta vegetazione locale. Inizialmente pensavo che questa interazione fosse un minus, poi dopo una serie di studi ho realizzato che questo rapporto tra natura e architettura era esattamente ciò che dovevo esaltare: da qui anche il nome dell’opera, Natura Razionale. L’artwork che ho realizzato non è altro che una brutalizzazione grafica che esalta la presenza di elementi architetturali all’interno di un paesaggio naturale. L’idea di base non è quella di nascondere ma al contrario di evidenziare” La residenza artistica di Greg Jager è stata supportata e promossa dall’Istituto di Cultura Italiano ad Atene. Greg Jager, classe 1982, pone in costante relazione la grafica astratta con contesti architetturali rendendo il segno grafico spaziale e materico. Questo dialogo diventa crea una costante evoluzione e sperimentazione nell’ambito del post-graffitismo. Il suo lavoro, nonostante si sviluppi principalmente in contesti outdoor, sfugge dalla strada, dove si ha una fruizione effimera e distratta, trovando il proprio habitat ideale in luoghi che favoriscono la contemplazione dell’opera. Athens Street Art Festival è un festival indipendente e no profit con sede ad Atene, che ha come obiettivo di promuovere la coscienza e l’azione sociale attraverso l’urban art europea. “Offriamo un ambiente stimolante e dinamico ad artisti, studenti, galleristi e pubblico. Il festival serve a riflettere sulla cultura piuttosto che a cercare di definirla”, spiegano gli organizzatori.