Normann Copenhagen, stile scandinavo fabbricato in Italia - CTD
menu

20 luglio 2018

Herit di Normann Copenhagen: stile scandinavo fabbricato in Italia

Share:
Normann_Copenhagen_Herit_Chair_Armchair

Due eccellenze si incontrano: per costruire la sedia disegnata da Simon Legald l’azienda è dovuta andare all’estero

Questa è una storia di eccellenze. La storia dell’incontro tra due realtà diverse, un brand scandinavo e il suo designer da un lato, una piccola fabbrica italiana dall’altro, che finalmente fa prendere corpo a un progetto altrimenti destinato a restare nel cassetto.

Normann_Copenhagen_Herit_Chair_Armchair_Union_Table_Grant_Pendant

Sedia Herit di Normann Copenhagen, design di Simon Legald

Parliamo di Herit, la sedia di Normann Copenhagen disegnata da Simon Legald ed entrata in produzione da un anno. Da quando, cioè, una visita di Legald a una fabbrica del Nord Italia ha spalancato al designer un mondo di opportunità, facendogli trovare in quello stabilimento la sapienza artigianale e tecnologica giusta per realizzare la seduta che era diventata un rompicapo e rischiava di non vedere più la luce.

Normann_Copenhagen_Herit_Chair-dettaglio

Sedia Herit di Normann Copenhagen, design di Simon Legald

Un’eccellenza che non ha neanche vent’anni

Ma partiamo dall’inizio. Normann Copenhagen è un marchio d’eccellenza del design scandinavo, fondato nel 1999 in Danimarca da Poul Madsen e Jan Andersen. Il primo si era occupato fino ad allora di mandare avanti la sua azienda specializzata in vetro polacco (il suo Paese d’origine), l’altro era titolare con la moglie di Normann Design. Dall’unione delle due aziende è nato un brand che ha subito inserito la capitale danese nel nome, per rafforzare l’identità locale del marchio alludendo allo stile scandinavo, apprezzato in tutto il mondo.

Normann_Copenhagen_Herit_Chair_Armchair

Sedia Herit di Normann Copenhagen, design di Simon Legald

Oltre il design danese

Dello stile scandinavo, Normann Copenhagen ha le caratteristiche storiche che lo hanno reso celebre, ma allo stesso tempo il marchio va oltre quelle coordinate definendo, come i connazionali di Hay, un vero e proprio stile di vita: linee naturali, calde, gentili e semplici, e funzionali. Quindi una grande cura del dettaglio, che alcune volte è visibile e altre no. Le palette, invece, sono spesso ispirate dal mondo della moda. E i materiali sono scelti per creare match inediti, dando vita a collezioni ironiche e versatili. Normann Copenhagen produce arredi, complementi e tessili. Come dice Poul Madsen, “si può entrare in un negozio di Normann per comprare un bicchiere da cognac o una lampada Bell (un classico del brand, ndr), ma anche per arredare di sana pianta la casa quando si va a vivere da soli o se si cambia appartamento”.

Normann_Copenhagen_Herit_Chair_Armchair

Sedia Herit di Normann Copenhagen, design di Simon Legald

La svolta made in Italy

La tradizione del design scandinavo – e danese – era presente da subito nei disegni di Simon Legald per Herit: tratti semplici ed eleganti a evocare una sensazione di nostalgia. C’era però un problema: “Le curve flessibili che riempivano i disegni sulla scrivania di Simon erano risultate impossibili da realizzare” raccontano in azienda. “Un normale stampaggio della plastica non permette una differenza di spessore maggiore di 10 mm, poiché il materiale finisce inevitabilmente per cedere. I braccioli curvi di Herit richiedevano un maggiore spazio di azione e un completo controllo della forma, per questo il progetto era stato sospeso a tempo indeterminato”.

Normann_Copenhagen_Herit_Chair_Armchair

Sedia Herit di Normann Copenhagen, design di Simon Legald

Herit – raccontano sempre da Normann – era stata messa nel cassetto fino a che finalmente si è riusciti a scovare una piccola fabbrica dell’Italia settentrionale, ideatrice di un nuovo metodo di stampaggio. “Con questa tecnica brevettata si inietta nella plastica un’anima di schiuma, permettendo quindi maggiori variazioni di spessore ed evitando il cedimento del materiale”. Herit rispecchia così l’amore di Legald per l’artigianato classico danese, e dà corpo al desiderio di una sedia funzionale e duratura, che unisce più epoche del design danese, quercia e plastica, ingegno e facile manutenzione.

Normann_Copenhagen_Herit_Chair_Armchair

Sedia Herit di Normann Copenhagen, design di Simon Legald

La forma giusta: robusta e leggera

La maggior parte delle sedie ha in genere gambe dal profilo quadrato o arrotondato: il quadrato serve a dare maggiore stabilità, mentre il giro dà visivamente leggerezza. In Italia, Legald è riuscito a combinare il meglio delle due forme realizzando un profilo ovale della gamba per mantenere la forza della forma quadrata senza perdere l’espressione più leggera.

Normann_Copenhagen_Herit_Armchair_Upholstery_Smoked_Oak_Spectrum_Leather_Dusty_Green-dettaglio

Sedia Herit di Normann Copenhagen, design di Simon Legald

Come è fatta Herit

Le curve dello schienale e dei braccioli si fondono in uno scambio leggero e sensuale e allo stesso tempo robusto, dai 6 mm ai 35 mm nella parte più larga. Le curve sono disegnate per seguire quelle del corpo e il prodotto finale mostra tutto il talento di Legald di unire materiali senza saldatura. La struttura in legno di quercia è ridotta ai minimi termini, in modo da evidenziare esclusivamente il necessario. Il taglio ovale della gamba e della traversina fa sì che la struttura, anche se solida, appaia leggera e delicata. La sedia è disponibile con o senza braccioli, con la seduta in plastica o imbottita. Le cinque classiche tonalità con tocchi di colori pastello si abbinano ai tessuti coordinati dell’inglese Camira o alla pelle danese di Sørensen Læder. Si può scegliere tra struttura in quercia con laccatura opaca trasparente o in quercia laccata scura dall’aspetto fumé. Il nome, Herit, viene da heritage: un inno alla tradizione, esaltata dall’artigianalità italiana.

Normann_Copenhagen_Herit_Armchair_Upholstery_Smoked_Oak_Spectrum_Leather_Dusty_Green

Sedia Herit di Normann Copenhagen, design di Simon Legald

Copenhagen_Herit_Armchair_Upholstery_Smoked_Oak_Synergy_Sand_Confetti_Carpet

Sedia Herit di Normann Copenhagen, design di Simon Legald