E la chiesa lascia il posto al luxury hotel | CieloTerraDesign
menu

E la chiesa lascia il posto al luxury hotel

Share:

Il The Building di Roma, un quattro stelle dove c’era un convento e vista sulle Mura

Una chiesa sconsacrata come lobby, col corto circuito del bar allestito proprio ai piedi di quello che un tempo era l’altare e il ristorante in alto, lungo il matroneo. La vista dal cortile esterno sulle Mura Aureliane e gli edifici umbertini, per apprezzare una stratificazione urbana unica. Sono due degli ingredienti che rendono come minimo suggestivo The Building, il nuovo hotel quattro stelle luxury a Roma, in zona Castro Pretorio, a pochi minuti a piedi dalla Stazione Termini e da Porta Pia.

The Building è nato dalla ristrutturazione di un college e unisce tratti storici con ambienti contemporanei. La conservazione di decorazioni e linee architettoniche originarie si fonde con elementi di eleganza e benessere all’interno di un ambiente all’avanguardia.

La struttura conta 108 camere tra doppie, triple e junior suite. Gli ambienti sono eleganti e sobri a un tempo. Il Ristorante Gourmand’s è allestito sullo storico matroneo, la cui balconata affaccia direttamente sulla lobby dell’hotel, aprendosi su un ampio terrazzo attrezzato sullo sfondo delle Mura Aureliane. Lo chef è Andrea Cossalter, la sua cucina reinterpreta i piatti della tradizione italiana innovandola.

The Building conta anche una sala meeting da 180 posti, attrezzata con le più moderne tecnologie per ospitare convegni, banchetti, musica e ballo.

La Spa Aquatherme, realizzata su 400mq, ha una zona fitness allestita con pezzi Technogym e una welness con piscina idromassaggio riscaldata, sauna, doccia emozionale, hammam, percorso kneipp, stanza del sale.