Lisbona, una parete tra giorno e notte
menu

Lisbona, una parete tra giorno e notte

Share:

Il Chiado apartment di fine Ottocento di Fala Atelier

Un appartamento di 120 metri quadrati nel centro di Lisbona, costruito a cavallo tra Ottocento e Novecento. Una ristrutturazione, quella del Chiado apartment, molto impegnativa per Fala Atelier, giacché la casa si presentava con una disposizione di camere assai irregolare, frutto di interventi miopi e tentativi poco riusciti dei precedenti proprietari di abbandonare gli assetti originari.

Lo studio portoghese ha innanzitutto separato la zona giorno da quella notte in maniera chiara, grazie a una parete singola a pianta semicircolare.

Oltre a una redistribuzione regolare e coerente degli spazi, il committente aveva chiesto la conservazione dei vecchi soffitti in gesso e un parziale sollevamento del piano di calpestio. Così, la zona giorno è diventata un limbo composto da tre spazi ben definiti, pur essendo un unico ambiente. Sono i diversi materiali a intercettare la differente funzione delle “camere”.

Le vecchie porte alte e le persiane sono state sostituite da altre dipinte a mano in tre diverse tonalità di blu. La sovrapposizione di geometrie e texture con il bianco delle pareti produce un effetto riuscito di contrasto.

5,1994,1993,1992,1991,1990,1989,1988,1987,1986,1985″]