Lukis in rattan: il design di Abie Abdillah dello Studio Hiji | CieloTerraDesign
menu
Paolo Casicci

10 gennaio 2017

Lukis, l’eleganza del rattan indonesiano

Share:
lukis1

Le poltroncine Cappellini disegnate da Abie Abdillah

 

E’ il frutto di un paziente lavoro artigianale, secondo le tradizioni della manifattura del Sudest asiatico, la poltroncina Lukis di Cappellini, che l’azienda ha realizzato con il design di Abie Abdillah. Indonesiano, classe 1970, Abdillah disegna il rattan con un occhio, ovviamente, all’estetica e un altro alla sostenibilità. “L’Indonesia” spiega il designer, titolare dello Studio Hiji, “è una fonte di materie prime naturali, ma l’uso eccessivo di queste risorse provoca la deforestazione. Il mio studio le impiega in maniera responsabile. Il buon design, infatti, è quello che coniuga estetica, manifattura ed ecologia”.

Lukis nasce come un esperimento. “La ragione per cui scelgo il rattan”, spiega il creativo, “deriva dalle sue origini:  l’80 per cento della fornitura mondiale di rattan proviene dall’Indonesia. Tuttavia, nonostante le ottime prospettive, l’industria di rattan nel nostro paese si trova di fronte a un ostacolo impegnativo da superare: l’indifferenza del consumatore per i mobili realizzati in questo materiale, parzialmente dovuta all’idea che il rattan sia antiquato, oltre che alla scarsità di oggetti di design e d’arredamento in giunco negli ultimi decenni. Cerco così di promuovere una visione contemporanea del rattan nei miei progetti, per catturare l’attenzione delle persone e invitarle a conoscere meglio questo materiale e le sue innumerevoli applicazioni, con la speranza di portarle a scegliere un arredamento per le loro abitazioni e rivitalizzare l’industria del rattan indonesiano”.

Per Lukis, Abdillah utilizza piccoli pezzi di rattan piegandoli nel telaio principale e poi impilandoli uno sopra l’altro. La struttura portante della poltroncina è, invece, realizzata in rubberwood, il legno dell’albero da cui si estrae il caucciù. Il risultato è un elemento d’arredo per indoor, caratterizzato da un intreccio preciso e regolare realizzato artigianalmente, che per la pulizia della trama e l’accuratezza dei dettagli farebbe pensare all’intervento di un sofisticato macchinario tecnologico. Invece, il prodotto è interamente artigianale.

Foto: Studio Hiji e Cappellini