Perché l'allestimento di Molteni&C è il migliore del Supersalone - CTD
menu

Il volo di Molteni con Gio Ponti è il miglior allestimento del Supersalone

Share:

L’allestimento di Ron Gilad centra le nuove coordinate spaziali di Rho e diventa un concept di comunicazione perfetto

Quest’anno partecipare al Supersalone richiedeva uno sforzo progettuale importante. Perché uno spazio ridotto, al contrario degli enormi e spettacolari stand a cui la Fiera ci aveva abituati, richiede paradossalmente un concept ancora più mirato ed efficace, in grado di sfruttare al meglio il sentiero stretto che il progetto di allestimento a cura di Stefano Boeri e Andrea Caputo aveva previsto (e che molte aziende non hanno rispettato, ma questo è un altro discorso).

Molteni&C è il marchio che forse si è mosso meglio di tutti gli altri dentro le nuove coordinate. E lo ha fatto con un allestimento che sfrutta appieno la massima disponibilità di spazio acquistabile in Fiera e affidandolo alla mente creativa di Ron Gilad, designer che non ha bisogno di presentazioni.

Ma perché lo stand-non stand di Molteni è piaciuto così tanto? Perché unisce innovazione, creatività, esperienze digitali. E perché è una vera e propria sceneggiatura in cui il visitatore si può calare totalmente. In pratica, la scena ricrea il volo in un aereo, Flight D.154.5,  interamente arredato con pezzi delle collezioni Molteni&C e l’accoglienza è affidata a hostess di volo.

La poltrona di Gio Ponti, il futuro che arriva dal 1954

La protagonista assoluta è la poltrona Round D.154.5, progettata da Gio Ponti nel 1954 e rieditata da Molteni&C in collaborazione con i Gio Ponti Archives. Il nome della poltroncina deriva dalla forma arrotondata della seduta e degli schienali, ha linee modernissime e spaziali. Un prodotto totalmente nuovo, pensato per l’industria, che parla di assemblaggio e facilità di produzione. Un prodotto all’avanguardia per l’epoca in cui è stata progettata, utilizzato per arredare gli Uffici Alitalia a Manhattan (1958) e il Terminal passeggeri Alitalia (1960) a Milano.

Un prodotto che invita a volare, a viaggiare.

L’installazione curata da Ron Gilad si traduce così in un interno di un aereo, con oblò animati che si affacciano su un cielo dove la realtà incontra la fantasia e le collezioni Molteni&C diventano protagoniste. Le poltroncine Round, in pelle e tessuto, si dispongono in fila accanto agli oblò per ospitare i passeggeri nel loro viaggio. Nell’installazione sono presenti anche le maniglie originali Cono di Olivari. La maniglia Cono fu realizzata per la Villa Planchart a Caracas e il suo profilo riproduceva plasticamente il diagramma delle forze esercitate sulla maniglia e riduceva al minimo l’utilizzo del materiale.

Flight D.154.5 è, quindi, una creazione spaziale che risponde perfettamente al concept e alle proporzioni inedite dello stand al Supersalone, con l’obiettivo di celebrare Gio Ponti e l’estro degli anni 60.

L’installazione prevede, come in tutti gli stand del Supersalone, l’uso del QR Code per scaricare contenuti digitali, immagini e video sulle collezioni.

Scarica il Media Kit

Il tuo webmagazine sul design e l'architettura. Raccontiamo storie che arrivano da sentieri poco battuti. Offriamo visioni laterali su personaggi e temi d’attualità

Download

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Dichiaro di aver letto ed accettato l'informativa sul trattamento dei dati personali
X
iscriviti alla newsletter