Monteforte, il forno nel cuore di Roma che racconta una storia millenaria - CTD
menu

15 ottobre 2018

Il forno nel cuore di Roma che racconta una storia millenaria

Share:
forno_monteforte-studio_liorni-Roma

Monteforte, il locale restaurato dallo Studio Liorni intorno alla colonna di un’antica domus

di Vincenzo Di Siena, architetto dello studio Roberto Liorni

Un forno che è sempre stato lì, chissà da quando. Un’antica strada sulla via per San Pietro, famosa perché piena di botteghe e osterie, proprio sul confine tra due rioni storici di Roma, Parione e Regola. Un edificio del XV secolo e un’antica colonna di granito proprio lì, davanti alla porta d’ingresso.

forno_monteforte-studio_liorni-Roma

Forno Monteforte, in via del Pellegrino a Roma. Restauro dello Studio Liorni

È quello che abbiamo trovato. L’intenzione era di fare un panificio che servisse un’ottima pizza, ma anche un bar-caffetteria aperto dalla colazione all’aperitivo e che restituisse un po’ il sapore di una di quelle vecchie osterie che animavano questa strada e che, nonostante il passare dei secoli, è ancora là.

forno_monteforte-studio_liorni-Roma

Forno Monteforte, in via del Pellegrino a Roma. Restauro dello Studio Liorni

 

Questo è in sintesi il Forno Monteforte in via del Pellegrino a Roma, un luogo storico che, dopo anni di abbandono, ha riaperto alla fine di un lavoro di restauro durato otto mesi. Ecco quindi che un lungo bancone abbraccia lo spazio del locale, permettendo di servire da un lato pizza e pane sfornati dal laboratorio (a vista) sul retro e dall’altro dolci e bevande. Scaffali di legno verniciati di verde scuro coprono tutte le pareti esponendo diversi prodotti alimentari e una ricca selezione di vini, mentre panche di legno rivestite di pelle e integrate con gli stessi scaffali permettono di stare seduti a tavolini di marmo bianco per consumare comodamente anche all’interno del locale.

forno_monteforte-studio_liorni-Roma

Forno Monteforte, in via del Pellegrino a Roma. Restauro dello Studio Liorni

All’esterno, la vecchia insegna con la scritta Panificio in ottone brunito dal tempo è lì ormai dagli anni Ottanta e, in qualche modo, è parte del paesaggio di questo tratto della via.

forno_monforte-studio_liorni-Roma

Forno Monteforte, in via del Pellegrino a Roma. Restauro dello Studio Liorni

Ma la vera protagonista dello spazio è la colonna di granito dal capitello dorico: probabilmente in epoca classica portava il frontone di un piccolo tempio o arricchiva il peristilio di una nobile domus, da qualche secolo invece sostiene due archi a tutto sesto che oggi dividono l’ambiente interno in due zone distinte tenute insieme dal bancone ad “L”. Il paramento esterno, verniciato a mano, e i piani di marmo di Carrara, arricchiti da un castello di vetri con piccoli paralumi disegnati per l’occasione, contribuiscono a costruire l’identità del locale.

forno_monteforte-studio_liorni-Roma

Forno Monteforte, in via del Pellegrino a Roma. Restauro dello Studio Liorni

La zona di servizio è pavimentata con una scacchiera di pietra bianca e nera mentre la zona di sosta e degustazione ha un parquet di rovere massello trattato a olio.
Sul retro troviamo una saletta dall’atmosfera più intima, caratterizzata da diversi toni di verde intorno a un tavolo sociale e da un grande frigorifero cromato che ospita la selezione di bollicine della casa.

forno_monteforte-studio_liorni-Roma

Forno Monteforte, in via del Pellegrino a Roma. Restauro dello Studio Liorni

Questo è ciò si vede. E quello che non si vede, speriamo si senta: l’aria. La sensazione accogliente data dalle tante lampade a luce calda che illuminano le diverse zone del locale, la confortante e sempre variabile imperfezione del legno verniciato a pennello e il senso di vissuto dato delle superfici di marmo che si legano al calore e all’odore del pane appena sfornato o ai riflessi di un calice di prosecco.

forno_monteforte-studio_liorni-Roma

Forno Monteforte, in via del Pellegrino a Roma. Restauro dello Studio Liorni

Forse il cliente distratto dallo smartphone e il turista stanco non noteranno queste  cose, ma il loro inconscio sì, ed è proprio nella cura e nella ricerca dell’apparente casualità dei dettagli che il progetto restituisce il sapore dato da un luogo unico, come ogni posto in cui accade di lavorare. Ogni volta è diverso – per situazione, contesto e condizioni – ma ogni volta ti ritrovi con la stessa voglia di cogliere l’essenza del luogo e di restituire la sensazione e l’idea che, seduti a un tavolo con un panino e un bicchiere di vino, quel locale non poteva che essere fatto in quel modo. Anzi, forse è sempre stato così…

forno_monteforte-studio_liorni-Roma

Forno Monteforte, in via del Pellegrino a Roma. Restauro dello Studio Liorni