Il negozio di occhiali che piacerebbe a Le Corbusier | CieloTerraDesign
menu
Paolo Casicci

14 dicembre 2016

Il negozio di occhiali che piacerebbe a Le Corbusier

Share:

Mondelliani a Roma, la palette ispirata alle teorie del maestro nel progetto di interior di Claudia Campone

Progettare il flagship store di un brand di abbigliamento è sempre una sfida particolare per un interior designer. Se poi quel brand è leader nel taylor made del suo settore, la sfida è duplice, perché si tratta di allestire interni su misura per chi a sua volta della sartorialità ha fatto un marchio di fabbrica.

E’ una sfida vinta pienamente quella di Thirtyone Design+Management, la realtà creativa di Claudia Campone specializzata nel retail che ha allestito il nuovo flagship store di Mondelliani in via dei Prefetti a Roma, a due passi dal Parlamento. Mondelliani è un brand che nasce dall’esperienza e dalla tradizione della famiglia Mondello nell’eyewear italiano d’eccellenza. Chi entra in uno degli store del marchio, esce con occhiali interamente ritagliati sul proprio profilo. Il progetto di Thirtyone è fedele allo spirito Mondelliani nel magistrale uso dei colori e dei materiali caldi che ricreano un’atmosfera accogliente e familiare con una cifra stilistica inconfondibile.

Lo spazio di vendita è articolato in tre zone principali che comunicano tra loro: il primo ambiente è dedicato alla vendita degli occhiali da sole e caratterizzato dai toni eccentrici del lilla e del verde salvia, con gli occhiali incorniciati in ovali metallici quasi a volerne esaltare la forma e la ricercatezza del dettaglio. Il secondo è uno spazio social racchiuso tra le due arcate a tutto sesto esaltate dal tono giallo acido, per poter accogliere i clienti in attesa di scegliere gli occhiali più adatti al loro viso o per regalarsi una sosta in uno spazio dedicato agli accessori di stile. Nel terzo ambiente, dedicato alla vista, Thirtyone ha proposto una retail experience a 360°, studiando le sedute e le specchiere più adatte per potersi concentrare nella scelta dei propri occhiali su misura, personalizzando lenti e montatura sotto la guida esperta del personale Mondelliani. I display studiati e prototipati ad hoc hanno superfici ricercate e geometrie avveniristiche, il gioco di specchi enfatizza la percezione visiva e il caldo parquet tradizionale costituisce una superficie perfetta per il via vai dei clienti.

Il risultato architettonico è molto lontano dallo stile freddo e asettico ormai in voga negli interni dei brand di eyewear. Non a caso, l’uso consapevole del colore è ben impresso nel Dna Mondelliani. Tutti gli ambienti sono decorati dalla carta da parati Effeitalia-Arte della collezione Dots-Le Corbusier, che reinterpreta e reinventa la filosofia della policromia architetturale del grande architetto e designer così intimamente legato agli occhiali come accessori iconici. Le sedute Black Tie studiate esclusivamente per Mondelliani e scelte per il loro gusto casual-chic ed il loro design tutto italiano, garantiscono un’eleganza che non trascura il comfort ed il benessere del cliente. Infine, le lampade che caratterizzano la zona social sono di Michael Anastassiades per Flos.