New York, il capolavoro di Saarinen al JFK diventa hotel | CieloTerraDesign
menu
Paolo Casicci

22 dicembre 2016

New York, il capolavoro di Saarinen al JFK diventa hotel

Share:

Da terminal ad albergo di lusso con museo dell’aviazione e del design del ‘900

Da gioiello dell’architettura del Novecento ad albergo di lusso. Sono iniziati a New York i lavori che, nel giro di due anni, trasformeranno il Twa flight center, l’ex terminal della storica compagnia rilevata nel 2001 da American Airlines, in un hotel che avrà annesso un museo dedicato a New York come capitale dell’era del jet e al design di metà ’900, quello di cui proprio Eero Saarinen, architetto e designer di origine finlandese, fu tra i massimi esponenti.

Il Twa flight center ha funzionato come terminal dal 1962 (quando fu inaugurato, un anno dopo la morte di Saarinen) al 2001, quando cessò di essere funzionale alle esigenze dell’aeronautica più all’avanguardia. In mezzo, due tappe importanti: il riconoscimento, nel 1994, del valore monumentale della struttura e l’inserimento, nel 2005, nel registro dei beni da tutelare.

Il nuovo hotel avrà 505 stanze e sarà diviso in due strutture, una per ogni lato dell’ex flight center. Gli ospiti potranno raggiungere il Terminal 5 utilizzando il corridoio progettato proprio da Saarinen e il resto dell’aeroporto tramite navette. La struttura includerà una sala meeting e per eventi di 40 mila metri quadrati e otto spazi commerciali dedicati al cibo. Il progetto di interior prevede di riportare in vita gli arredi originari di Charles Eames, Raymond Loewy e Warren Platner.

(foto di Max Touhey)