E il post-it diventa tridimensionale | CieloTerraDesign
menu
Fabiana Carboni

7 Novembre 2017

E il post-it diventa tridimensionale

Share:

Il progetto di Joan Rojeski Studio per Normann Copenhagen

Alzi la mano chi non ha utilizzato almeno una volta un post-it. L’ultima trasformazione dei foglietti promemoria, inseparabili compagni di studio e lavoro, arriva dalla Spagna e sconfina nel 3D. È stata presentata a Maison&Object, lo scorso settembre a Parigi, ed è parte della collezione di prodotti da scrivania Daily Fiction progettati da Joan Rojeski Studio.

 

Origami da scrivania

Lo studio di Valencia è nato nel 2010 con una specializzazione in design di prodotto, grafica e web design, ispirandosi all’arte degli origami. Per Normann Copenhagen ha ora disegnato questi post-it che nascono da un pezzo di carta piano su cui scrivere e da ripiegare per mezzo di punti di contatto adesivi che danno loro la forma di un originale oggetto 3D. La collezione è composta da cinque diversi modelli: casa, borsa della spesa, aereo, notebook e busta.

 

Tutto il mondo in una nota

I disegni di ciascun modello sono suddivisi in diverse tonalità per rendere più semplici la piegatura del foglio e la riuscita del modello finale. “Volevamo creare una collezione ispirata a oggetti che facilitassero la comunicazione tra le persone, ma che potessero essere usati anche individualmente” dice Joan Rojeski.  “Perché una casa? Per lasciarci appunti all’interno, trasformando i semplici messaggi in un gioco. L’aereo? Chi non ha mai inviato messaggi usando un aeroplanino di carta? È un omaggio ai ricordi d’infanzia. La borsa, poi: perfetta per la lista della spesa. Il libro invece è per coloro che hanno tante cose da dire e appuntare… E la busta? Il post-it più semplice e diretto. Bello per condividere le confidenze. Potrà sembrare il più ovvio, ma è anche il nostro preferito”.

 

Legame empatico con lo strumento

Aggiunge Joan: “La nostra intenzione era fare in modo che si instaurasse un legame empatico tra il piccolo quadrato di carta e la persona che lo sta utilizzando”. Ecco il principio che sta alla base del redesign di un oggetto così comune e a volte dato per scontato. Il connubio tra materiali, colori e prodotto è un equilibrio perfetto che esprime al meglio le intenzioni dello studio spagnolo. “In tutti i nostri lavori, non abbiamo mai voluto che il concetto o l’idea che avevamo del prodotto prevaricasse la scelta del materiale o della finitura. Anzi, per ottenere un buon prodotto che invogli le persone a usarlo, tutto deve essere in costante dialogo”.

Su Instagram, l’hashtag #mydailyfiction sponsorizzato proprio da Normann Copenaghen per lanciare la collezione che include i post-it è usato dal pubblico anche per veicolare il proprio curriculum. L’ultima frontiera del post-it.