Il ristorante nato per essere instagrammato | CTD
menu

28 aprile 2018

Il ristorante nato per essere instagrammato

Share:

Gli architetti del Gaga di Shanghai: stanze e arredi per soddisfare la voglia dei clienti di fotografare

Prima o poi doveva accadere: l’ossessione per i social network ha spinto uno studio di architettura a progettare un locale che fosse perfettamente instagrammabile. Che, cioè, offrisse ai clienti sfondi, arredi e luci ideali per finire nelle immagini riquadrate del social della fotografia.

Tendenza social

La novità non è tanto che l’architettura e l’interior design si prestino al gioco dei social, quanto che un gruppo di professionisti, nella fattispecie lo studio cinese Coordination Asia, rivendichi un progetto con questo scopo preciso. Coordination Asia è un’agenzia apprezzata in patria e specializzata – si legge nel suo sito – “nella creazione di ambienti dinamici e audaci per musei, mostre, spazi commerciali e servizi di ospitalità. La nostra costante ricerca di idee innovative e straordinarie soluzioni di design è ciò che ci contraddistingue”.

Dall’antico al contemporaneo

In questo caso il mandato era di trasformare una antica scuola a Shanghai, risalente all’Ottocento, in un ristorante rivolto a una clientela giovane e in linea con il gusto e le tendenze millennial: salutista, fashion, digitalizzata e molto social, e quindi in cerca di ambienti da instragrammare.

Verifiche e mock up

Dallo studio spiegano di avere più volte verificato, attraverso dei mock up, che gli ambienti in corso di progettazione e di costruzione fossero effettivamente fotografabili alla maniera in cui lo richiedono gli standard del social network, e cioè buoni per finire in una immagine riquadrata. Allo stesso trattamento il ristorante del marchio Gaga ha sottoposto i piatti e il menu. E questo perché, trovandosi il locale all’interno di un palazzo storico, bisognava renderlo appetibile per una clientela che in genere è alla continua ricerca di location contemporanee. Superata la porta antica, che gli architetti hanno conservato, bisognava che si spalancasse al pubblico una scena del nostro tempo, insieme elegante e casual.

Arredi customizzati e soffitti originali

Ma come è, all’interno, la Changning Villa di Gaga restaurant? Il locale è distribuito su due piani, ha tre ingressi diversi per il bar e il ristorante sui due livelli. La palette prevede il bianco e il blu alle pareti abbinati al grigio e ancora il blu scuro per le sedie e dettagli in ottone. Le lampade sono customizzate. La sala da pranzo al piano superiore è sovrastata dal tetto a capanna originale dell’antica costruzione che ora ha un impianto di illuminazione in ottone. Una seconda sala pranzo dallo stesso colore petrolio del piano terra affaccia sulla cucina con una finestra interna. Il tutto perfettamente instagrammabile.