Roma, tre giorni per scoprire che cosa è il service design - CTD
menu
Paolo Casicci

21 marzo 2019

Roma, tre giorni per scoprire che cosa è il service design con esperti da tutto il mondo

Share:

Dal 29 al 31 marzo torna la Global Service Jam. Come imparare a progettare per gli altri e non per se stessi

Ti sei mai trovato a lamentarti di un servizio? Hai mai provato la frustrazione di una pessima esperienza d’uso? Hai immaginato come avresti voluto intervenire per migliorarla?

Se la risposta è si, partecipare a #GlobalServiceJam è la soluzione. Dal 29 al 31 marzo, infatti, persone dal mondo del design, dei servizi  e della customer experience si incontrano a Global Service Jam – che si svolge contemporaneamente in oltre cento città nel mondo in più di quaranta Paesi diversi.

L’Italia è il Paese dei servizi. La nostra economia è fondata sempre più ampiamente sui servizi. Un ripensamento di come sono erogati è inevitabile. Il Service Design è una delle risposte possibili.

Il Service Design è una disciplina per creare o migliorare i servizi. Si tratta di un metodo interdisciplinare che – proprio come il design di prodotto – si avvale di un processo codificato e replicabile, un approccio basato sulla creatività, la ricerca e la partecipazione delle persone.

Il Service Design contribuisce a costruire nuovi servizi o alla riprogettazione di quelli esistenti – mettendo le persone al centro.

I servizi progettati in questo modo sono così più semplici e intuitivi, e rispondono meglio alle esigenze e alle motivazioni.

Molti servizi non funzionano o funzionano male per il semplice fatto che non sono disegnati per essere usati dalle persone: nella loro progettazione hanno prevalso altri obiettivi come l’urgenza, le logiche di organizzazione interna, gli equilibri economici o motivazioni politiche.

Global Service Jam è l’occasione giusta per apprendere i principi base del Service Design: 48 ore ad alta intensità e creatività nelle quali i partecipanti condivideranno idee, temi e competenze e, guidati da service designer esperti, arriveranno a progettare idee uniche, speciali o a ri-progettarne alcune esistenti, sulla base di una challenge che è la stessa per tutti i partecipanti, in ogni parte del mondo.

Impareranno che insieme, e con un metodo, è possibile costruire qualcosa che da soli sarebbe stato impossibile realizzare.

Tutti possono partecipare: non c’e’ bisogno di essere esperti di design o di conoscere il format: si impara e si progetta insieme.

Chi c’è dietro?

Un network internazionale di designer, service designer, esperti di business e di comunicazione, professionisti e appassionati: l’edizione romana di Global Service Jam è organizzata in collaborazione con DOING – part of Capgemini, una delle più importanti agenzie di design e patrocinata da ADI Lazio – Associazione per il Disegno Industriale e Maker Faire Rome – the European Edition.

I mentor arrivano da tutta Italia e dall’estero, da PwC, DOING, SketchIn, Idean UK, Digital Entity.

Organizzatori e mentor collaborano a titolo gratuito: Global Service Jam è interamente no profit e la sua organizzazione è possibile grazie alla loro generosità e a quella dei partner.  

Bonus: l’edizione romana è supportata da un fotografo bravissimo e da un super social media manager.

P.s. Ci si diverte anche, molto; il format è fatto cosi!

Vuoi partecipare? https://bit.ly/2EYLAL0

Vuoi saperne di più? https://bit.ly/2JkXDrI