Spazio di Falmec, la cappa che racconta come è cambiato il modo di vivere la cucina - CTD
menu
Silvia Cosentino

17 dicembre 2019

Fattore Cappa, che cosa racconta il design di come è cambiato il nostro modo di vivere la cucina

Share:
spazio-falmec-cappa-cucina-design

Spazio di Falmec, candidata al Compasso d’Oro, è molto più di un sistema aspirante: un arredo che ospita dai device hi-tech al piccolo orto domestico

C’è anche una cappa da cucina, tra i candidati al prossimo Compasso d’Oro, il 26esimo, che sarà assegnato da ADI nel 2020. Spazio di Falmec, cui è andato l’Index 2019, il riconoscimento che precede l’assegnazione del principale premio mondiale del design, in realtà è più di un semplice sistema aspirante: si tratta di un vero e proprio elemento di arredo che racconta, attraverso il design e la tecnologia, come è cambiato negli anni il nostro modo di vivere la casa e in particolare la cucina. Disegnata da Francesco Lucchese, Spazio unisce al sistema di aspirazione la praticità di un mobile contenitore, la tecnologia dei device di uso comune e la possibilità di usare una cappa come supporto green.

spazio-falmec-cappa-cucina-design

Lorenzo Poser, direttore marketing e direttore commerciale, come avete lavorato per fare di una cappa non solo un prodotto funzionale e dalla buona estetica, ma anche una vera user experience? 

Nello sviluppo del progetto Spazio abbiamo messo al centro l’individuo e le sue necessità pratiche nelle attività in cucina, cercando di sfruttare nel contempo al meglio l’area sovrastante l’isola o penisola. Ne è nato un complemento d’arredo che racchiude in sé molteplici funzioni, oltre ovviamente a quella primaria di aspirazione dei fumi di cottura. Spazio raccoglie infatti vari accessori quali un orto pensile dotato di una particolare illuminazione che stimola la crescita delle piante, elementi contenitori per tutti gli ingredienti della buona cucina, senza dimenticare l’interfaccia con l’attualità, con prese elettriche e Usb e un supporto porta-tablet ideale per consultare direttamente le ricette senza spostarsi dalla propria postazione.

Il supporto porta-tablet è un accessorio che può essere aggiunto a Spazio, ma non ne costituisce il plus differenziante, che è invece la versatilità d’uso del prodotto. Questo perché crediamo in una tecnologia e in sistemi di supporto e connessione che il cliente può scegliere ma non subisce, semmai controllare a suo piacimento

Quali elementi hanno rivoluzionato attraverso il design il mondo delle cappe? 

Il mondo delle cappe ha subito una forte trasformazione negli ultimi vent’anni, dal punto di vista del design. Si è passati dalla classica forma trapezoidale fino a design molto spinti e talvolta estremi. Oggi siamo tornati a un design razionale dove le proporzioni e la linearità delle forme sono elementi predominanti nel contesto cucina. L’innovazione tecnologica, in particolare nel campo della filtrazione, ha consentito negli ultimi anni di liberarsi dai vincoli strutturali per dare vita a nuove forme meno impattanti e originali. Per esempio, grazie a  innovazioni come la nostra  tecnologia filtrante Circle.Tech, che garantisce un’eccellente filtrazione in volumi estremamente ridotti, ci ha permesso di disegnare nuove forme, filanti e innovative: dei veri e propri oggetti di design iconici, che garantiscano comunque una funzionalità assoluta.

La cucina di Francoforte progettata da Margarethe Schütte-Lihotzsky

La cucina è evocazione di funzionalismo. Grazie a Margarete Shütte, negli anni 30, si arriva a un modello archetipico, di razionalizzazione degli spazi secondo i principi dell’economia domestica. Si definisce una cucina che mira all’iper efficienza, all’ottimizzazione dei tempi e degli spazi. Quanto è importante rispettare questo modello ancora oggi, novant’anni dopo? 

Rispettare la persona e i suoi bisogni, assecondare con funzionalità ed eleganza le azioni che questa svolge in cucina è la migliore risposta che Falmec può offrire attraverso una gamma ampia e profonda di prodotti che definiamo come soluzioni d’aria, pensate per soddisfare le varie esigenze sempre maggiori di ottimizzazione degli spazi, efficienza energetica ed efficacia funzionale.

LEGGI L’INTERVISTA A MARTI GUIXE SU PLASTICA E FOOD DESIGN

Spazi ristretti, moltitudine di maniglie e sportelli, materiali funzionali, configurazione a U. Queste le caratteristiche della classica Cucina di Francoforte. Nel contesto contemporaneo, al contrario, si mira ad ante a scomparsa e dettagli purissimi. Come siamo arrivati a questa iperpulizia del segno? 

L’esigenza di ordine e semplicità, in contrasto con una vita sempre più complessa e frenetica, ha secondo me influenzato l’architettura degli interni abitativi dove oggi più che mai predominano ambienti lineari e estremamente puliti. In quest’ottica, Falmec ha risposto offrendo soluzioni minimali, integrabili negli elementi architettonici della cucina: soffitto, pensili e basi. Un ottimo esempio sono i sistemi di cottura integrati: prodotti che integrano in un unico corpo cottura e aspirazione, concepiti per essere totalmente integrati nel piano di lavoro, senza alcun rilievo.

spazio-falmec-cappa-cucina-design

Se fino a cinquant’anni fa era sufficiente come ausilio per cucinare un ricettario con un leggio di legno, oggi invece gli accessori delle cucine inglobano la tecnologia, rendendola protagonista. Spazio ne è un chiaro esempio. Che rapporto esiste tra questo mondo e i device elettronici? 

Crediamo nella tecnologia che aiuta la persona, crediamo nell’interazione che porta un concreto vantaggio a chi ne usufruisce. Per questo nella nostra gamma introduciamo dei sistemi di supporto e connessione che il cliente può scegliere ma non subisce, bensì controlla a suo piacimento. Per questo il supporto porta-tablet è un accessorio che può essere aggiunto a Spazio, ma non ne costituisce il plus differenziante, che è invece la versatilità d’uso del prodotto. Stiamo lavorando per rendere i nostri prodotti sempre più intelligenti, attraverso l’introduzione di tecnologie e sensori in grado di rendere autonomo il funzionamento della cappa, potendo garantire sempre il miglior rapporto tra efficacia ed efficienza energetica.

spazio-falmec-cappa-cucina-design

Altamente tecnologica e funzionale, Spazio non dimentica il legame con la sensorialità e il rispetto delle materie prime di cui è fatta. È presente un accessorio pensato per la coltivazione e la cura di piante aromatiche, che colorano e profumano l’ambiente. Iper efficientismo e velocità si legano alla lenta crescita del germoglio, così come alla sua cura. Quanto è importante mantenere l’aspetto “emozionale” in un contesto definito da tecnologia e funzionalità? 

L’equilibrio tra “umanità” e innovazione è l’aspetto più delicato e al tempo stesso più incentivante per la Ricerca&Sviluppo di Falmec. Saper fornire prodotti che riportano sapori e usi antichi, che permettono di non dimenticare il nostro passato e colgono il buono del presente per guardare al futuro con fiducia. Cerchiamo quindi di integrare nei nostri prodotti tecnologie all’avanguardia con componenti artigianali, realizzati da eccellenze del territorio che sappiano valorizzare l’eredità del nostro patrimonio industriale e artigianale.

Come pensa che potrebbe essere ulteriormente rivoluzionato il mondo delle cappe in futuro?

Il mondo delle cappe, a nostro avviso, sarà sempre più legato a un concetto di integrazione e mulitifunzionalità. La cappa vista quindi come elemento funzionale centrale in cucina, fondamentale nel soddisfare le varie esigenze dell’individuo, in primis quella di respirare un’aria sempre migliore.