Thonet, la sedia senza tempo che è un mondo di possibilità per i bambini - CTD
menu

La sedia Thonet in cinque colori, un mondo di possibilità per i più piccoli

Share:
thonet-sedia-bambini-besau-marguerre

Lo studio Besau Marguerre cura il nuovo concept colore di un classico in versione mini

“Per un bambino, una sedia è qualcosa di meraviglioso che può essere utilizzato ovunque e in qualsiasi modo: le cose diventano improvvisamente a portata di mano e l’impossibile diventa possibile. Una sedia ti permette di arrampicarti su cose che altrimenti non potresti raggiungere, può essere usata per costruire un fortino di coperte, è il posto perfetto per i tuoi peluche sul tuo trenino immaginario e ti permette di sederti allo stesso livello del resto della famiglia a tavola”.

Parola di Eva Marguerre, la designer che con il compagno Marcel Besau ha curato per Thonet il nuovo concept cromatico della versione per i più piccoli della storica sedia in tubolare d’acciaio S 43. Il modello celebra quest’anno il 90° anniversario ed è un vero e proprio classico del design. La sedia cantilever è adatta ai più svariati ambienti e, declinata in versione mini, anche alla cameretta dei bambini. La nuova veste cromatica del modello mini, curata dallo studio Besau Marguerre di Amburgo, prevede cinque nuove tonalità, ispirate a minerali e pietre preziose (dal caldo giallo ambra al rosso rubino passando per la tonalità vellutata dell’agata corallo, fino alle tonalità più fredde come il blu cobalto e il verde smeraldo), che apportano un tocco di colore senza essere troppo infantili o sgargianti.

Thonet e i bambini, una storia di design iniziata nel 1860

Thonet realizza mobili per bambini sin dal 1860. I cataloghi del 1885 raffigurano già un’intera collezione di mobili a misura di bambino. Ma perché ri-disegnare una versione per i più piccoli di questo classico senza tempo? Risponde Eva Marguerre.

La cameretta di un bambino ha davvero bisogno di sedie di design e, se sì, perché?

Per un bambino, il design non è probabilmente una priorità così grande. Ma come genitori e come designer, ovviamente, vogliamo che nostro figlio sviluppi il prima possibile la consapevolezza della qualità e della longevità delle cose. La qualità è un aspetto importante a cui dobbiamo sensibilizzare i nostri figli, anche perché è importante per la sostenibilità. Allo stesso tempo, è un bel pensiero che, nel migliore dei casi, una sedia per bambini sia qualcosa che sopravvive per generazioni: un mobile che riporta alla mente ricordi della tua infanzia che puoi trasmettere alla generazione successiva.

Che cosa rende una sedia per bambini veramente di design?

Oltre alla sicurezza, che è incredibilmente importante quando si hanno bambini in casa, una sedia deve essere robusta. Le sedie della nostra casa servono sia come giocattoli che come mobili e non sono esattamente trattate con delicatezza. Abbiamo una varietà di sedie per bambini molto diverse e la preferita è quella gialla brillante.

thonet-sedia-bambini-besau-marguerre

Che ruolo hanno i colori nella progettazione degli spazi utilizzati dai bambini? Che effetto possono o dovrebbero avere?

I colori sono una parte importante della percezione umana, sia per i bambini che per gli adulti. I colori creano una connessione emotiva con le cose nel nostro ambiente. Possono eccitarci, stuzzicare la nostra curiosità, stimolarci o calmarci. È facile osservare quanto più i bambini reagiscono al colore rispetto agli adulti, e lo danno a intendere. Un aspetto importante con cui ci confrontiamo costantemente è che usare il colore non deve sempre significare colorare. La stanza di un bambino non deve essere estremamente colorata per essere a misura di bambino, piuttosto dovrebbe essere uno spazio in grado di soddisfare esigenze molto diverse, a volte stimolante e a volte calmante. Per esempio, la stanza potrebbe essere progettata con un mix equilibrato di toni tenui e neutri e accenti di colore forti e vivaci.

thonet-sedia-bambini-besau-marguerre

Come siete arrivati a trovare ispirazione nei minerali e nelle pietre preziose per la palette?

Il valore e la forza dei classici Thonet, e quindi anche dell’S 43 (K), risiedono nella loro atemporalità. Sono un pilastro di continuità, soddisfacendo così il nostro bisogno di calma, familiarità e armonia. La combinazione di toni vividi ma caldi del giallo e del rosso arancio trasuda calore e calma e dà una sensazione di intimità, una sensazione di casa. Questa tavolozza di colori è quindi completata da una tonalità di grigio più scura e più fredda e da un blu vibrante. Insieme, i colori appaiono molto naturali e caldi. Individualmente, ognuno ha una ricca tonalità. Per i colori come ambra, smeraldo e ossidiana ci siamo ispirati alla mineralogia e alla geologia, sperando di esprimere la continuità e la longevità di questi classici.

Perché il modello S 43 è particolarmente adatto a una versione per bambini? Forse per via dell’aspetto “oscillante” del cantilever?

Il dondolio della sedia aggiunge sicuramente un po’ di giocosità e favorisce l’istinto naturale dei bambini al gioco. La versione con acciaio e legno di faggio ha una robustezza di cui ogni sedia per bambini ha bisogno per resistere ad anni di gioco. E ciò che è particolarmente meraviglioso è quando una domanda piena di curiosità infantile, come ‘perché la sedia non ha le gambe?’, risveglia la consapevolezza per soluzioni creative.

thonet-sedia-bambini-besau-marguerre

Scarica il Media Kit

Il tuo webmagazine sul design e l'architettura. Raccontiamo storie che arrivano da sentieri poco battuti. Offriamo visioni laterali su personaggi e temi d’attualità

Download

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Dichiaro di aver letto ed accettato l'informativa sul trattamento dei dati personali
X
iscriviti alla newsletter