Tutte le sfumature del legno. Il design di Vito Nesta | CieloTerraDesign
menu
Angela Giambattista

7 novembre 2016

Tutte le sfumature del legno. Il design di Vito Nesta

Share:

Saper fare artigianale e qualità materica per i lavori del giovane designer di origine pugliese

Laureato in Interior Design a Firenze e professionalmente innestato a Milano, Vito Nesta è senza dubbio uno dei designer italiani più interessanti ed attivi degli ultimi anni.

Designer, art director, decoratore d’interni e artigiano, Vito Nesta è stato da sempre incuriosito dai diversi ambiti del progetto, dalla grafica all’architettura, dalla fotografia alla pittura.

I suoi lavori si caratterizzano per i forti rimandi alle tradizioni e alla memoria, concetti fondanti che si manifestano in oggetti creativi dallo spiccato senso estetico e dall’elevata qualità della manifattura artigianale.

Ne è un chiaro esempio la Vegetable Collection disegnata per Cadriano, azienda che da anni si occupa di alta falegnameria. Una collezione di arredi che mescola perfezione tecnica e arte e che si ispira alla natura, ai colori e alle forme del bosco.

La collezione si compone di cinque elementi: il tavolo tondo Rovere in legno naturale; il tavolino Ghianda, frutto e seme della rovere, adattabile e versatile, si moltiplica nell’uso come il frutto da cui prende il nome; il tavolo conviviale Veritas fatto con lo stesso legno delle botti in cui invecchia il vino sincero; la credenza Mattush, nome orientale della rovere, cuore pulsante della collezione che si ispira alle madie d’oriente per forme e volumi ed infine la credenza Petra, nome latino della rovere, spaziosa ed accogliente, robusta e resistente, come l’albero da cui prende il nome.

Altro progetto fortemente legato all’aspetto materico è Noce prodotto da Riva 1920, uno sgabello in legno massello di cedro profumato e lavorato da un blocco unico, la cui forma si ispira ancora una volta al mondo naturale.

Un arredo “naturalmente imperfetto” la cui superficie presenta crepe e difetti frutto del naturale invecchiamento del legno, ma che al contempo diventano segno contraddistintivo di qualità ed elemento caratterizzante dell’oggetto.